Caldaia a pellet, come funziona?

Caldaia a pellet, come funziona?

Come funziona la caldaia a pellet? Prima ancora di comprendere in che modo essa possa riscaldare i vari ambienti, è bene cercare di comprendere al meglio cosa sia e quali benefici derivano dal suo utilizzo. La caldaia a pellet non è altro che il cuore pulsante di ogni impianto di riscaldamento domestico. Essa si pone sul mercato come alternativa ad hoc alle più comuni caldaie a gas per l’alimentazione dei termosifoni. Rispetto alle caldaie a gas, quelle a pellet sono senza ombra di dubbio uno dei metodi di riscaldamento più ecologici ed economici presenti sul mercato. Il motivo? Il pellet viene ricavato dagli scarti della lavorazione del legno. Si ottiene grazie ai resti dell’albero e non disboscando intere foreste. Tale combustibile, oltre ad essere davvero molto ecologico, è anche estremamente economico in quanto costa molto meno rispetto al gas.

Altri vantaggi delle caldaie a pellet? Fra i principali vi sono quelli legati alla possibilità di garantire un alto rendimento, di avere un maggiore potere calorico e soprattutto di potersi muovere in completa autonomia. Ultima cosa? Si può benissimo aggiungere all’elenco il fatto che l’utilizzo della caldaia a pellet sia davvero semplice e veloce oltre che molto intuitivo.

Composizione di una caldaia a pellet

Per comprendere appieno il funzionamento della caldaia a pellet occorre inoltre passare in rassegna le parti di cui è composta. Il motivo? Risulta difficile comprendere cosa avvenga dentro la caldaia a pellet se non si conoscono i nomi delle varie componenti e non si riesce ad immaginare cosa sia racchiuso fra le quattro pareti in acciaio inox.

Fra le varie parti di una caldaia a pellet vi sono, in tutti gli esemplari:

  • Il serbatoio del pellet
  • il bruciatore inserito nella camera di combustione
  • il cassetto raccogli cenere
  • il pannello dei comandi
  • il ventilatore dei fumi
  • la scheda elettronica
  • il motoriduttore carico pellet

Come funziona la caldaia a pellet?

Veniamo ora a rispondere alla domanda: “Come funziona la caldaia a pellet?”. Grazie alla presenza di una camera di combustione, una centralina elettronica e di un software che sovrintende l’intero meccanismo di combustione, produzione e distribuzione del calore nell’impianto di riscaldamento, ogni esemplare di caldaia a pellet è in grado di riscaldare l’acqua che va a alimentare i termosifoni e a riscaldare così ogni ambiente.

Nella camera di combustione, pertanto, il pellet brucia andando così a generare calore. Quest’ultimo, riscalda l’acqua contenuta nel corpo caldaia che viene successivamente distribuita nell’impianto attraverso il circolatore elettronico.

Il corpo della caldaia a pellet, completamente realizzato in acciaio inox, garantisce qualità e solidità nel tempo. Il braciere, sempre in acciaio inox, invece garantisce un’ottima combustione.

La potenza erogata dalla caldaia viene modulata in automatico, a seconda della richiesta di calore. La capacità di effettuare una buona modulazione evita le continue accensioni e spegnimenti mantenendo rendimenti molto alti ed evitando inutili perdite di tempo, calore e soldi.

Leggi anche >> Stufa o Termostufa a pellet, scopri le differenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*