Come regolare la caldaia a pellet per consumare meno

Come regolare la caldaia a pellet per consumare meno

Ti stai chiedendo come regolare la caldaia a pellet per consumare meno?

Sempre più persone scelgono le caldaie a pellet per la gestione dell’intero sistema di riscaldamento delle proprie case. Questo sistema, infatti, è tra i più sicuri, prestanti, tecnologici ed economici in commercio. Se ti stai chiedendo come regolare la caldaia a pellet per consumare meno, segui i suggerimenti che stiamo per darti.

Cos’è la caldaia a pellet?

Prima di capire come regolare la caldaia a pellet per consumare meno, è importante capire cos’è una caldaia a pellet.

La caldaia a pellet è una valida alternativa alle più tradizionali caldaie a gas, soprattutto ora che i costi per quest’ultimo sono lievitati.

In questo caso, si tratta di un apparecchio che permette di far funzionare l’intero impianto di riscaldamento e produrre calore e acqua calda attraverso la combustione di uno specifico materiale, il pellet. Quest’ultimo rappresenta una soluzione naturale ed ecologica, derivante dagli scarti della lavorazione del legno. Viene utilizzato soprattutto per la sua elevata resa termica e la bassa quantità di ceneri prodotte.

 

La caldaia a pellet può essere una scelta ottimale per produrre acqua calda sanitaria per i bagni e la cucina, inoltre è una valida alternativa anche per alimentare i termosifoni, in quanto è economica e funzionale.

Scopriamo insieme come regolare la caldaia a pellet per consumare meno.

1.  Effettuare la manutenzione ordinaria della caldaia

Occuparsi della manutenzione della caldaia è fondamentale per aumentarne la durata di vita e ottimizzarne il funzionamento.

La procedura è obbligatoria e prevista dalla legge italiana. Il regolare controllo periodico permette di ottimizzare il consumo di pellet e ridurre il rischio di malfunzionamenti.

Questo procedimento deve essere svolto da uno specialista qualificato ogni fine stagione o prima del periodo freddo per assicurare l’efficienza del sistema.

La manutenzione è un processo accurato che consiste nel controllo del sistema, nell’analisi dei fumi, nella pulizia della struttura e nella revisione delle varie funzioni.

2.  Mantenere la caldaia a pellet sempre accesa

Lasciare la caldaia a pellet sempre attiva permette di consumare meno. Spegnerla e riaccenderla potrebbe essere poco conveniente, in quanto la temperatura ideale si raggiunge solamente dopo 2-3 ore di funzionamento continuo.

Dunque, spegnerla quando la temperatura dell’ambiente diventa adeguata e riaccenderla quando l’ambiente è freddo, non è corretto. Questo passaggio, infatti, comporta un dover ricominciare da capo nel riscaldare le pareti e quindi un maggiore consumo di pellet.

Dover mantenere la temperatura costante richiede un minimo sforzo per la caldaia ed è quindi più conveniente.

3.  Usare un termostato

L’utilizzo del termostato è obbligatorio per legge e permette di regolare la temperatura dell’ambiente attraverso un sistema di termoregolazione centralizzato.

Attraverso la regolazione del termostato, la caldaia lavorerà fino al raggiungimento della temperatura prestabilita, dopodiché manterrà la temperatura costante.

Gli strumenti più innovativi permettono anche di regolare temperature diverse per ogni stanza in modo da limitare i consumi in base alle esigenze.

4.  Controlla la qualità del pellet

Per ridurre i consumi della tua caldaia, presta attenzione anche al tipo di trucciolato che utilizzi. Ne esistono di diverse tipologie con caratteristiche differenti che variano dal colore, all’aspetto dei cilindri e alla percentuale di umidità contenuta.

Quest’ultimo, è uno degli aspetti più importanti. È da considerare che più un pellet risulta essere umido, più va a consumare, per questo, il suo valore deve essere inferiore all’1%.

L’umidità del truciolato può dipendere anche dal metodo che si utilizza per mantenere il prodotto conservato. Una volta comprati i sacchi di pellet è bene tenerli in posti tendenzialmente secchi e asciutti, luoghi umidi e freschi aumentano il rischio di rovinare anche i prodotti di qualità maggiore.

 

Cerchi altre idee su come regolare la caldaia a pellet per consumare meno?

A questo punto dovresti avere tutte le indicazioni per riuscire a capire come regolare la caldaia a pellet in modo ottimale, in modo da minimizzare i costi e avere le migliori prestazioni in termini di riscaldamento dell’acqua e degli ambienti.

Se sei alla ricerca di altre informazioni o hai bisogno di una consulenza personalizzata, Green Puros fa al caso tuo. Azienda specializzata nel settore del riscaldamento da 40 anni, attenta ai temi ecologici e della tutela dell’ambiente.

Per trovare l’apparecchiatura più adatta alle tue esigenze o per una consulenza su come regolare la caldaia a pellet contatta Green Puros, saprà consigliarti al meglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*