Manutenzione stufa a pellet: come eseguirla correttamente?

Manutenzione stufa a pellet: come eseguirla correttamente?

La manutenzione della stufa a pellet è fondamentale per avere un sistema di riscaldamento sempre funzionate ed efficiente. Ci sono una serie di buone pratiche da seguire con regolarità per prolungare la durata della stufa e avere sempre un ambiente riscaldato e accogliente durante i mesi più freddi. 

Ma adesso vediamo insieme come effettuare la manutenzione della stufa a pellet. 

Manutenzione stufa a pellet: perché è importante?

Per quanto possa essere una delle attività più faticose e noiose, la manutenzione della stufa a pellet è necessaria e importante per garantire una lunga durata della stessa. Inoltre, questo tipo di attività ha una serie di benefici: 

  • Migliora la qualità dell’aria nei locali in cui è presente la stufa;
  • Aiuta ad avere un risparmio energetico. Più pulita è la stufa, minore è il consumo; 
  • Assicura un’efficienza maggiore e durata di tutto l’impianto. 

Una manutenzione adeguata della stufa a pellet, dunque, permette di avere cura dell’igiene dei locali domestici e di respirare costantemente aria salubre, prevenendo eventuali malfunzionamenti o guasti. Ti suggeriamo di programmare anticipatamente quando effettuare una manutenzione ordinaria e considerare che la manutenzione straordinaria della stufa è richiesta una volta all’anno.

 

Hai bisogno di assistenza per la manutenzione della tua stufa a pellet? Clicca qui e scopri come riceverla

 

Stufa a pellet e manutenzione ordinaria

Quando va effettuata la manutenzione ordinaria della stufa a pellet? Questa è un’azione da effettuare puntualmente e periodicamente. Di regola va effettuata ogni singola volta che viene utilizzata, se non è possibile essere così costanti, ti consigliamo di tenere d’occhio l’eccessiva combustione. In questi casi ricordati di liberare la stufa dalla cenere accumulata, servendosi di due strumenti:

1) un bidone aspiracenere;

2) un tubo semi-rigido per effettuare la pulizia della canna fumaria.

Oggi sul mercato si trovano anche degli utilissimi kit, chiamato anche kit spazzacamino, ottimi soprattutto quando la stufa a pellet non dispone della funzione di pulizia automatica ed è quindi necessario effettuare la pulizia manualmente.

Come pulire la stufa?

Per procedere alla pulizia della stufa bisogna: 

  • Pulire la vaschetta della cenere anche se non risulta essere totalmente riempita.
  • Pulire il braciere quotidianamente.
  • Assicurarsi che la stufa sia totalmente spenta e che tutte le parti siano raffreddate; 
  • Liberare la camera di combustione da ogni residuo di cenere generati dalla combustione del pellet.
  • A questo punto iniziare a pulire usando il bidone aspiracenere. Questo è un ottimo alleato ideato proprio per questo scopo, la pulizia delle stufe a legna o a pellet. L’aspiracenere è utile perché permetterà di aspirare tutto senza sollevare la cenere e disperderla nell’ambiente.
  • Là dove il modello della stufa ne è dotato, estrarre il cassetto nel quale vengono raccolte le ceneri. Grazie a questo cassettino è più facile svuotarlo anche a cadenza giornaliera.
  • Procedere alla pulizia esterna della stufa, facendosi aiutare da un panno asciutto. È importantissimo che questa non sia abrasiva. In questo passaggio non utilizzare detergenti eccessivamente aggressivi. Sia perché potrebbero danneggiare la superficie e infine togliere la verniciatura.

Come procedere con la manutenzione straordinaria

La manutenzione straordinaria della stufa a pellet è caratterizzata da una serie di passaggi di pulizia più difficili e spesso più complessi. Nello specifico, per procedere alla pulizia bisogna: 

  • Pulire gli scambiatori, questa operazione deve ripetersi almeno una volta all’anno. Per accede allo scambiatore si deve necessariamente estrarre il braciere e in seguito aspirare i residui e le impurità.
  • Pulire i condotti di scarico dei gas e la canna fumaria, anche questo si può ripetere ogni anno. La pulizia della canna fumaria. Secondo la normativa UNI 10683 la pulizia della canna fumaria deve essere effettuato ogni anno. La pulizia della canna fumaria non può essere svolto autonomamente ma ci si deve rivolgere a un tecnico qualificato e ovviamente certificato.

Manutenzione stufa a pellet: a chi rivolgersi per altri dettagli

La manutenzione della stufa a pellet è davvero necessaria per garantire una buona qualità dell’aria che viene respirata nell’ambiente circostante a essa e per godere del calore della stufa durante i mesi più freddi. 

Hai bisogno di consigli per la manutenzione della stufa a pellet? Visita il nostro sito web o contattaci ora per ricevere assistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*